Taggato: lavoro

0

Due numeri veloci sulla “parità”

Ma che volete? La parità l’avete raggiunta, no? NO. Lavoro In Italia meno di una donna su due è occupata (46,1%). Solo a Malta si registrano risultati peggiori (39,3%). La distanza con media europea (58,2%) è di oltre 12 punti percentuali e in paesi come la Svezia e la Danimarca...

0

La classe operaia che non esiste più

Lo stesso giornale che ieri annunciava che “la classe operaia non esiste più” oggi nasconde una notizia raccapricciante che, invece, conferma proprio che le classi esistono eccome, e che la classe che ne paga le conseguenze in termini di oppressione è viva e vegeta. Una vicenda simile a quella della...

0

Eli ama ancora

di Serena Ganzarolli Lontana dalla retorica (di qualunque schieramento politico), esiste la vita vera. Il regista Daniele Vicari sceglie di raccontarcene una che, in fondo, è uguale a quella di molte altre: la vita di una donna, che è anche madre di ben quattro figli. Una donna lavoratrice che si...

0

I lavoratori “appaltati” e lo sciopero

Un approfondimento sulle cooperative e sull’arma dello sciopero Le lavoratrici delle pulizie vogliono semplicemente smettere di essere l’ultimo anello della catena di un sistema sanitario sempre più aziendalizzato, in cui i ritmi di lavoro sono massacranti, e le varie figure (Oss, infermieri, medici, pazienti) sono costretti ad una produttività tutta...

0

#5 STUDIARE E FORMARSI È UN DIRITTO!

INFORMAZIONE, FORMAZIONE E ACCESSO ALLA CONOSCENZA NON HANNO GENERE O CLASSE! È aperta la strada all’esistenza di un’infanzia forte e sana; è aperta la strada ad una gioventù vigorosa chiama la vita con tutta la sua gioia, una gioventù libera nel sentimento e nei suoi affetti! (A. Kollontaj, Il comunismo e...

0

#3 LA DONNA NON È UN SERVIZIO PUBBLICO DELLO STATO BORGHESE

IL LAVORO FEMMINILE HA DOPPIE CATENE, MA SOLO PER LE PROLETARIE. Invano la donna lavoratrice passa le giornate da mattina a sera pulendo casa, lavando e stirando i vestiti, consumando energie per sistemare la biancheria rovinata, ammazzandosi per preparare con i suoi scarsi mezzi il miglior pasto possibile, poiché, quando...